Istanbul

| by Admin
Istanbul
Asia, Africa e Medio Oriente
0

©HaydarTamerOzturk/pixabay.com

Istanbul è l’erede di quella che un tempo era Costantinopoli, la gloriosa città che fu capitale dell’Impero Bizantino per lunghi secoli. IstanbulMaps-icon-small, oggi, è una metropoli moderna che non ha però dimenticato le sue origini e la sua storia. E’ una città che sa districarsi alla perfezione tra il nuovo che avanza e un passato importante che dev’essere portato avanti nel migliore dei modi, cercando di esaltarne la bellezza.

Quando arrivate a Istanbul non trovate una città che vive in un conflitto tra quello che è stato e quello che sta diventando. Istanbul, inoltre, ha una peculiarità che la rende unica al mondo: è a cavallo tra due continenti, l’Europa e l’Asia. La città è letteralmente divisa in due dallo stretto del Bosforo, dove sorgono diversi ponti, alcuni molto suggestivi. Questo ha inevitabilmente influito sulla formazione culturale della città fin dalla sua fondazione.

Oggi, troverete ad attendervi una città piena di attività, di movimento, con una vita notturna molto vivace, pronta a offrirvi una vacanza

indimenticabile all’insegna della cultura, dell’arte, del divertimento e del buon cibo.

Come arrivare e muoversi a Istanbul
Nella capitale turca sono attivi ben due aeroporti internazionali, il che vi dà la certezza di sapere che troverete sempre un volo per raggiungere

©Ida Varriale

Istanbul, anche dall’Italia. L’aeroporto Internazionale AtatürkMaps-icon-small è il più grande della città e sorge sul versante europeo. Qui arrivano la maggior parte dei voli diretti a Istanbul ma anche il secondo scalo cittadino, quello di Istanbul-Sabiha GökçenMaps-icon-small è piuttosto frequentato. Questo sorge nella parte asiatica del Bosforo ed è collegato con compagnie aeree minori, il più delle volte serve i voli nazionali o quelli provenienti dai vicini Paesi asiatici e del sud-est europeo.

Piazza Taksim-©wreindl/pixabay.com

Dall’aeroporto principale di Istanbul, poi, avrete diverse alternative per raggiungere la città. Il servizio di navetta è effettuato dagli autobus Express Havatas, che partono dalla centralissima piazza TaksimMaps-icon-small ed effettuano poche fermate prima di raggiungere lo scalo. Solitamente impiega 40 minuti ma prevedete almeno un’ora se arrivate nell’ora di punta. Dall’aeroporto di Atatürk è disponibile anche un servizio di metropolitana leggera che lo collega con il centro della città europea. Se, invece, per diversi motivi avete scelto lo scalo di Istanbul-Sabiha Gökçen, avete a disposizione un autobus navetta che vi conduce nel centro della città asiatica, da cui se volete potete spostarvi verso la parte europea grazie all’efficiente sistema della mobilità urbana.

Il servizio dei mezzi pubblici di Istanbul è molto ben organizzato: la città dispone di ben 4 diverse linee metropolitane e una di queste forma una biforcazione. Questo significa che gran parte del territorio della metropoli turca è servito dal sistema sotterraneo, il modo migliore e più rapido per raggiungere i capi opposti della

©Shahrokh/pixabay.com

città. Piuttosto efficiente è anche il servizio di tram di superficie, anche se meno rapido. Inoltre, se amate gli spostamenti alternativi, potete optare per la funicolare sotterranea. In realtà, questo è il primo sistema di metropolitana introdotto a Istanbul ed è secondo, come età, solo a quello di Londra. Il viaggio dura solo due minuti ma ne vale la pena per provare qualcosa di diverso nella città dei mille contrasti. Potrete anche salire a bordo del tram d’epoca, un antico convoglio recentemente ristrutturato, che da piazza Taksim vi conduce all’ingresso della vecchia funicolare sotterranea, lungo un percorso di quasi 2km molto suggestivo. Per utilizzare tutti i mezzi senza utilizzare i diversi tipi di biglietti, esiste la Istanbul Kard, chiamata talvolta akbil. Si tratta di una carta ricaricabile che si può acquistare presso alcuni chioschetti, negozi e alcune macchinette automatiche.

Continua a leggere

Comments are closed.