Barbara Savodini

Ovindoli

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ovindoli6Inaugurati nel 1961, gli impianti di OvindoliMaps-icon-small esaudiscono da oltre mezzo secolo il desiderio di sciare degli sportivi di almeno quattro regioni: Abruzzo, Molise, Lazio e Campania. Tra i motivi per cui si tratta di una località particolarmente apprezzata, c’è sicuramente la sua posizione che, raggiungendo un singolare equilibrio tra altitudine, venti e zone ombreggiate, consente allo strato nevoso di preservarsi più a lungo. Pur offrendo soltanto 30 km di superfici sciabili, le piste del Monte Magnola vengono valutate positivamente dagli sportivi per la loro modernità (seggiovie a sei posti ed una telecabina discretamente veloce riducono al minimo gli incolonnamenti), per l’eterogeneità degli itinerari adatti sia a professionisti che a principianti, per i prezzi contenuti rispetto ad altre località più rinomate e, in ultimo di ordine ma non di importanza, per i panorami mozzafiato. Nelle giornate limpide, la vista offerta dalla cima del Monte Freddo, raggiungibile da ben due impianti di risalita diversi, è quanto di più suggestivo si possa trovare nel raggio di svariate centinaia di chilometri. E quando il sole splende alto nel cielo (altrimenti si rischia di scoprire sulla propria pelle da dove ha avuto origine la denominazione del succitato monte) sono moltissimi gli sciatori che decidono di concedersi una pausa a quota 1944 metri per respirare una boccata d’aria pura, prendere un po’ di sole su un cuscino di neve soffice o spizzicare un pasto nel caratteristico chalet.

Altro punto di interesse della località è sicuramente lo snowpark, apprezzato dagli sportivi medio-esperti ed espertissimi grazie alla presenza di trampolini adatti a diversi livelli di abilità. Un’attrazione, quest’ultima, non solo per chi pratica lo snowboard ma anche per gli sciatori che possono godersi, dalla lunga seggiovia che conduce alla partenza della pista “Anfiteatro”, oltre al suggestivo incontro tra l’azzurro intenso del cielo ed il bianco candido della neve, anche le acrobazie degli esperti del freestyle. Tra le note positive: ampio parcheggio, manutenzione delle piste e strato nevoso sempre di ottima qualità.

Natura incontaminata, ed elevata qualità dell’ambiente che la circonda, è la località ideale per l’outdoor sopratutto nella stagione estiva.
Ma Ovindoli è da vivere anche in primavera e autunno, la sua tranquillità e genuinità è l’ideale per le passeggiate a cavallo o per del sano trekking.

La Villa del principe Torlonia è una delle attrattive di Ovindoli , questo luogo offre una spettacolare vista su tutta la Valle del Fucino, da non perdere la chiesa parrocchiale, dedicata a San Sebastiano, il patrono del paese dove è custodita una statua in terracotta della Madonna col Bambino.