Admin

Cracovia

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Foto di copertina: ©erwin66as/pixabay.com

CracoviaMaps-icon-small è una città che saprà sorprendervi. Un viaggio nella cittadina polacca può essere un’ottima idea, che certo non vi deluderà. Il clima d’inverno è veramente rigido perciò consiglio di scegliere periodi di soggiorno in primavera ed estate dove potrete godervi meravigliose passeggiate all’aperto.

Cracovia è stata per un lunghissimo periodo la capitale del paese e ancora oggi è il principale centro artistico, culturale e universitario. L’università JagellonicaMaps-icon-small è infatti la più antica del paese e una tra le più antiche d’Europa.

Cosa visitare

©PhotoMIX-Company/pixabay.com

Senza alcun dubbio una delle maggiori attrazioni è il bellissimo e incantevole centro storico che fa parte della città vecchia (patrimonio dell’UNESCO). Un vasto e curato dedalo di stradine e di edifici dove sembra che il tempo si sia letteralmente fermato. Si snoda attorno all’immensa piazza Rynek GłównyMaps-icon-small che per bellezza, ordine e pulizia offre un colpo d’occhio che lascia veramente senza parole. Quando cala il sole e viene illuminata da mille luci è una spettacolo veramente suggestivo. Qui tra le altre cose potrete visitare il palazzo dei tessutiMaps-icon-small, la basilica di Santa MariaMaps-icon-small e la torre del vecchio municipioMaps-icon-small.

Castello di Wavel

Cracovia è una città che trasuda storia e cultura in ogni suo angolo e se vi trovate in centro è d’obbligo fare una visita al museo CzartoryskiMaps-icon-small dove potete ammirare il bellissimo dipinto di Leonardo da Vinci “La dama con l’ermellino”.

Attaccata alla città vecchia si trova un altro quartiere storico, il KazimierzMaps-icon-small, che per circa 600 anni ha ospitato la numerosa comunità ebraicadella città, fino a quando non fu sterminata dai nazisti. Simpatiche le sinagoghe e le vecchie botteghe con le scritte originali.

Un altro luogo imperdibile è il castello di WavelMaps-icon-small che sembra letteralmente uscito da un libro di

Barbacane

favole. Se amate le storie e le leggende questo è senza dubbio il posto che fa per voi. È uno dei luoghi simboli della Polonia dove venivano incoronati tutti i sovrani prima che la capitale del paese diventasse Varsavia. Si possono visitare molte stanze del castello come la suggestiva stanza dell’armeria medioevale.

Un’altra fortificazione da visitare è il BarbacaneMaps-icon-small, un edificio di tegole rosse costruito su base circolare e contraddistinto da caratteristiche torrette,

 

il bastione che una volta proteggeva la sicurezza della città e da dove le teste coronate ed i vincitori delle battaglie entravano acclamati dalla folla.

Anche se non siete religiosi è impossibile visitare Cracovia e non imbattersi in luoghi dove aleggia lo

spirito di Papa Wojtyla. Per 15 anni fu vescovo della città. Visse per un lungo periodo nel quartiere DebnikiMaps-icon-small, studiò e insegnò all’Università Jagellonica.

Un giro nel quartiere di Nowa HutaMaps-icon-small non è una cattiva idea soprattutto se appassionati di architettura o storia. In questo quartiere dove vivevano circa 40mila operai delle acciaierie di Cracovia, si trova l’Arca del Signore, una chiesa dal forte valore simbolico infatti fu l’allora vescovo Karol Wojtyla, a porre la prima pietra.

Anche se non si trovano in città ma distante una quindicina di chilometri, consiglio una visita alle miniere di sale

La cattedrale di sale, Wieliczka-©Anna & Michal/-flickr.com

WieliczkaMaps-icon-small. Uno spettacolo che sarebbe un peccato mortale perdersi. Sono miniere che dopo l’abbandono vennero abilmente trasformate in una attrazione turistica di grandissimo successo. Assolutamente da visitare la cattedrale di sale e se avete voglia e tempo, potrete perdervi negli oltre 300 km di gallerie sotterranee impreziosite da decorazioni, bassorilievi e da qualche laghetto.

Continua a leggere

Pages: 1 2 3